Ottenere un prestito

è facile e veloce con Signor Prestito!



Richiedi un preventivo personalizzato gratuito e senza impegno




Come ottenere un prestito?


Con la Cessione del Quinto possono ottenere un prestito tutti i pensionati INPS ed INPS ex INPDAP, i Dipendenti Pubblici, i Dipendenti Statali e i Dipendenti Privati in aziende Spa, S.r.l. e Cooperative storiche di grandi dimensioni. Anche i protestati possono richiedere questo tipo di prestito, così come i cattivi pagatori, chi ha subito pignoramenti, ritardo nei pagamenti o chi ha altri prestiti in corso.

Ottenere un prestito con tassi ridotti e condizioni agevolate.

Sia che si tratti di piccoli prestiti o di prestiti di cifre più alte sarà sufficiente richiedere un preventivo online sul sito di Signor Prestito indicando la tua richiesta e compilando i pochi campi dell’apposito form. Sarai ricontattato da un nostro consulente finanziario che ti proporrà un calcolo rata ritagliato sulle tue esigenze.

Con l’aiuto dei nostri consulenti potrai quindi scegliere la soluzione più adatta a te, ad esempio decidendo per un finanziamento più lungo e una rata bassa. Signor Prestito offre infatti tassi ridotti e condizioni agevolate in convenzione INPS riservati a Dipendenti e Pensionati, oltre ad un iter rapido, dalla richiesta prestito all’erogazione del credito, soprattutto se si tratta di prestiti INPDAP o INPS.

Un consulente a tua disposizione per tutta la durata della pratica.

Verificati i requisiti di prestito dovrai inviare l’apposita documentazione al tuo consulente, che si occuperà di tutta la gestione della pratica. Non dovrai fornire nessuna giustificazione di spesa e non ti verranno richiesti né garanzie né garante. Dopo la firma del contratto, di persona tramite appuntamento in filiale o a domicilio, riceverai la somma richiesta direttamente sul tuo conto corrente.



Documentazione necessaria


• Copia di un documento di identitá (perfettamente leggibile fronte-retro)
• Copia della tessera sanitaria (perfettamente leggibile fronte-retro)
• Ultima busta paga percepita o cedolino della pensione
• Una bolletta recente (preferibilmente di servizi di telefonia/Internet)
• Ultimo modello CUD